John Aquilino: Il Partito Comunista Cinese accelerando il rafforzamento militare

Autore: Bill Gertz | Washington Times
Pubblicato: 24 marzo 2021
Traduttrice: Yanhuo
Revisore: Ana

La Cina (Partito Comunista Cinese) sta accelerando il suo potenziamento militare su larga scala con nuove armi e capacità militari più velocemente delle stime precedenti, ha rivelato questa settimana l’ammiraglio probabilmente il prossimo capo del comando Stati Uniti e indo-pacifico.

“Il ritmo con cui [il PCC] mette in campo capacità avanzate sta accelerando a un ritmo allarmante”, ha detto l’ammiraglio John C. Aquilino, che ha sollecitato un rafforzamento delle forze americane e di altri elementi di potere per contrastare il pericolo.

Inizialmente, la strategia dell’Esercito popolare di liberazione del Partito Comunista Cinese (PCC) era quella di raggiungere un ampio potere militare entro il 2049, ha affermato questa “Senate Armed Services Committe” (settimana in una pronta testimonianza al Comitato per i servizi armati del Senato americano).

“Ci sono indicazioni che questa strategia sia stata rivalutata e potrebbe essere accelerata per raggiungere i suoi obiettivi entro questo decennio”, ha detto ai legislatori l’ammiraglio Aquilino, un pilota di caccia della Marina e attualmente comandante della flotta del Pacifico.

La strategia dell’EPL cerca di bloccare l’accesso degli Stati Uniti dall’Asia e di influenzare la regione per sostenere Pechino (il PCC) . La costruzione dell’esercito è una parte fondamentale della strategia, ha detto. L’esercito cinese “sta lavorando duramente per sfruttare qualsiasi vulnerabilità percepita per ottenere un vantaggio economico, diplomatico e militare rimanendo al di sotto della soglia del conflitto”, ha detto.

L’ammiraglio Aquilino ha detto che la tecnologia avanzata degli Stati Uniti – missili offensivi, intelligenza artificiale, laser, missili ipersonici e informatica quantistica – “deve tenere il passo” per scoraggiare e, se necessario, sconfiggere il PCC in una guerra.

L’analisi schietta era contenuta nelle risposte scritte alle domande poste dal comitato. Adm. Aquilino ha descritto le mosse cinesi (il PCC) come “militarizzazione nella regione e attività aggressive” che minacciano il commercio e gli alleati degli Stati Uniti e minano la stabilità.

“Questo atteggiamento aggressivo sfida le operazioni e le manovre, estende l’ influenza [del PCC ] e alla fine sfida la presenza e la credibilità degli Stati Uniti nella regione”, ha scritto.

Tra le minacce provenienti dal PCC sono il crescente arsenale di missili balistici, da crociera e nuovi ipersonici, armi che viaggiano a velocità estremamente elevate nel tentativo di sconfiggere gli attuali sistemi di difesa missilistica.

Il Pentagono deve investire in maggiori e migliori difese aeree e missilistiche, che l’ammiraglio ha descritto come la “priorità più urgente”, e schierare nuovi missili offensivi a lungo raggio.

Le forze missilistiche dell’Esercito popolare di liberazione del PCC “hanno un inventario crescente di missili balistici a medio e medio raggio che possono minacciare le basi statunitensi nella regione, comprese quelle in Corea del Sud, Giappone e Guam, così come le forze navali che operano all’interno della “Second Island Chain” (la seconda catena di isole), ha detto Amm. Aquilino, riferito alla serie di isole che si estende dall’ovest del Giappone attraverso Guam.

Il PCC sta anche evolvendo costantemente la sua tecnologia missilistica, aumentando la sua portata, capacità di sopravvivenza, precisione e letalità, ha detto. Di particolare preoccupazione sono i nuovi missili ipersonici cinesi del PCC.

“La minaccia del velivolo ipersonico rappresenta una seria minaccia per gli Stati Uniti e le forze alleate nella regione e abbiamo bisogno di una capacità di difesa iniziale a breve termine per affrontare questa sfida”, ha affermato Aquilino.

Il PCC ha recentemente schierato il missile ipersonico DF-17, un’arma lanciata su un missile balistico che scivola e manovra su bersagli a velocità cinque volte superiori a quella del suono.

A Taiwan, Adm. Aquilino ha affermato che il punto critico più pericoloso nelle relazioni tra Cina e Stati Uniti resta una mossa militare contro l’isola-nazione democratica, che Pechino sostiene ancora faccia parte del suo territorio sovrano. Il candidato ha detto che il PCC vede Taiwan come la sua priorità numero uno e non è d’accordo con il comandante uscente del comando indo-pacifico, l’ammiraglio Philip Davidson , che il PCC potrebbe essere pronta a muoversi contro Taiwan in sei anni.

“La mia opinione è che questo problema è molto più vicino a noi di quanto la maggior parte pensi, e dobbiamo affrontarlo”, ha detto durante un’audizione del comitato per le nomine.

I militari devono aumentare le forze di deterrenza ora in atto il prima possibile per impedire una mossa cinese contro l’isola, ha detto.

Nella sua dichiarazione preparata, Adm. Aquilino ha affermato che la minaccia militare a Taiwan è in aumento mentre Pechino schiera una serie di armi e sistemi avanzati contro l’isola. Ha esortato l’amministrazione Biden a prevenire qualsiasi errore di calcolo da parte del PCC con una forte presenza militare in Asia.

Adm. Aquilino ha affermato che, se confermato per il posto di comando indo-pacifico, è disposto a discutere un potenziale cambiamento di politica con il segretario alla Difesa Lloyd Austin per definire più chiaramente l’impegno degli Stati Uniti a difendere Taiwan da un attacco sulla terraferma. L’attuale politica statunitense, basata sul “Taiwan Relations Act” del 1979, non garantisce una risposta statunitense a un attacco militare cinese contro Taiwan.

CHIP AVANZATO VICINO ALLA PRODUZIONE

I funzionari della sicurezza nazionale degli Stati Uniti stanno osservando attentamente lo sviluppo di un microchip chiamato Prodigy che dovrebbe alimentare sia armi rivoluzionarie che sistemi di intelligenza artificiale civile. Il microchip ad alta efficienza energetica combina diversi tipi di processori su un singolo chip e si prevede che avrà un impatto importante sui settori della difesa e dell’informatica civile.

Il chip è stato progettato dal Tachyum di Santa Clara, in California. L’azienda ha annunciato questa settimana che il primo prototipo dell’esclusivo processore universale è in fase di test.

Radoslav Danilak, un ingegnere elettrico veterano della Silicon Valley che ha lavorato con la comunità militare e di intelligence degli Stati Uniti, ha detto che il PCC ha cercato di acquistare la tecnologia per 1 miliardo di dollari, ma l’offerta prevedeva un discutibile coinvolgimento di un membro della famiglia di un membro del Politburo del PCC ed è stata respinta. .

Il signor Danilak ha dichiarato a Inside the Ring che il prototipo ha superato le aspettative degli sviluppatori in termini di velocità e prestazioni. La capacità del microchip è così potente che si stima che si trovi nella gamma di punteggi di exaFLOP. Un exaFLOP equivale a un quintilione di operazioni in virgola mobile al secondo.

Al contrario, il cervello umano è stato misurato per condurre l’equivalente di circa 15 exaFLOPS.

Il signor Danilak, amministratore delegato di Tachyum, ha affermato che il nuovo chip verrà utilizzato nella ricerca sullo sviluppo di un sistema avanzato che cercherà di imitare il funzionamento del cervello umano.

“Il chip sta arrivando. È un grosso problema per l’umanità “, ha detto.

I primi chip dovrebbero entrare in produzione intorno a luglio ei clienti inizieranno a costruire supercomputer con loro prima della fine dell’anno. Il governo federale sta già cercando applicazioni per il chip avanzato per la progettazione e il test di armi nucleari, nonché per altri sistemi avanzati di armi e di difesa.

Ad esempio, un chip per computer ad alta velocità che alimenta sensori e difese basati sull’intelligenza artificiale potrebbe essere utilizzato per contrastare i missili ipersonici. I militari potrebbero anche utilizzare la tecnologia per far funzionare veicoli e armi senza pilota aerei e subacquei.

“Sarai in grado di fare cose che il tuo avversario non può fare”, ha detto Danilak.

Commercialmente, si prevede che il chip farà risparmiare miliardi di dollari per aziende high-tech come Google, Facebook, Apple e Microsoft, riducendo gli enormi costi di raffreddamento delle attuali server farm di computer. Il chip Prodigy combina un’estrema potenza di calcolo con un basso consumo energetico, ha affermato Danilak.

Il governo degli Stati Uniti ha reso la tecnologia dell’intelligenza artificiale una priorità assoluta nello sforzo di competere con il PCC, sia economicamente che militarmente.

NOI, ALLEATI CRITICANO GLI ABUSI XINJIANG

I ministri degli esteri di Australia, Canada, Nuova Zelanda e Regno Unito si sono uniti questa settimana al Segretario di Stato americano Antony Blinken nel denunciare il PCC per violazioni dei diritti umani nella Cina occidentale .

I ministri hanno rilasciato una dichiarazione in cui esprimono unità “nella nostra profonda e continua preoccupazione per le violazioni dei diritti umani e gli abusi del PCC nello Xinjiang”.

“Le prove, inclusi i documenti del governo cinese, le immagini satellitari e le testimonianze di testimoni oculari sono schiaccianti”, hanno affermato. ” Il vasto programma di repressione del PCC include severe restrizioni alle libertà religiose, l’uso del lavoro forzato, la detenzione di massa nei campi di internamento, le sterilizzazioni forzate e la distruzione concertata del patrimonio uigura”.

La dichiarazione afferma che le cinque nazioni hanno intrapreso un’azione coordinata insieme all’Unione europea nel sanzionare la Cina (Partito Comunista Cinese) per la repressione uigura.

“Siamo uniti nel chiedere al PCC di porre fine alle sue pratiche repressive contro i musulmani uiguri e i membri di altre minoranze etniche e religiose nello Xinjiang, e di rilasciare coloro che sono stati arbitrariamente detenuti”, hanno detto.

L’imposizione di sanzioni ai funzionari del PCC è stata la prima azione occidentale coordinata sotto il presidente Biden .

“In mezzo alla crescente condanna internazionale, [il PCC] continua a commettere genocidi e crimini contro l’umanità nello Xinjiang”, ha detto Blinken in una dichiarazione prima degli incontri in Europa.

Pechino ha reagito imponendo misure punitive che cercano di vietare a legislatori, diplomatici, istituti e famiglie europei di fare affari in Cina.

Fonte

Editore: Ana

+2
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments

喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场

欢迎战友加入喜马拉雅意大利罗马达芬奇农场,请使用官方DISCORD链接 : https://discord.gg/77fCxw5mFv 官方联络邮箱: [email protected] Apr. 04