Il PCC sta rubando le informazioni sul DNA dei cittadini americani

Fonte di notizie: The Washington Free Beacon
Autore: Jack Beyrer Jack Beller
Ora Pubblicata: 5 febbraio 2021
Commento: Himalaya UK Clau
Traduttore: Himalaya Italy Shiyuedehupo
Revisore: Ana

Breve commento:

Il “Washington Freedom Beacon” ha esposto i seguenti fatti in uno paragrafo molto breve: le informazioni sul DNA dei cittadini americani sono state rubate dal PCC (Partito Comunista Cinese) e le conseguenze che causeranno in futuro. Il citato rapporto del direttore della National Intelligence statunitense mostra che questi dati personali rubati sul DNA, combinati con altri dati personali rubati dagli hacker in passato, saranno integrati dal PCC in un set di dati completo che verrà utilizzato per precise attività di spionaggio negli Stati Uniti. Tutti gli individui potranno essere monitorati, manipolati o ricattati.

Durante questo periodo di tempo, tutte le forze politiche negli Stati Uniti si stanno risvegliando, e i media di tutte le fazioni hanno cominciato a riferire sui problemi di sicurezza dei dati del DNA, inclusa la colonna “60 Minuti” della CBS, “Brightbart Net” e altri media. Nessuno vuole che le proprie informazioni personali e biologiche siano controllate da paesi ostili. Dallo scoppio della nuova epidemia del Coronavirus, il PCC ha implementato il piano “13579” passo dopo passo e la guerra senza restrizioni a tutti i livelli, applicando i programmi del PCC che hanno avuto successo anche alle democrazie occidentali. Questa terza guerra mondiale senza fumo da armi è già iniziata e le battaglie si svolgono in tutte le dimensioni e livelli.

(13579 piano: 1 Crea un’arma biologica,3 Attuato entro tre anni dal 2017, 5 Garantire che tali armi saranno efficaci per cinque anni, 7 Paralizzare completamente sette paesi (tra cui Five Eyes Alliance, Giappone e India, 9 I vaccini verranno rilasciati entro nove mesi per minacciare il mondo. Il piano del 13579 viene eseguito personalmente da Xi Jin-ping, A partire dal 2017, il CCP garantirà che sarà efficace entro 5 anni. Il rilascio del nuovo coronavirus si è volutamente diffuso negli Stati Uniti, provocando morti diffuse tra gli americani e la completa distruzione del governo statunitense. Garantire che il gene rosso del Partito Comunista governa e schiavizza il mondo.)

Il dottor Lee Merritt, ex presidente dell’American Association of Physicians and Surgeons (AAPS), ha menzionato in un’intervista di recente che il “vaccino” mRNA è una doppia arma perfetta, in abbinamento con ADE (miglioramento della dipendenza da anticorpi), in modo che l’ospite dopo essere stato nuovamente esposto al patogeno in seguito alla vaccinazione, morirà come se fosse un secondo avvelenamento. Ora il “vaccino” ha iniziato ad essere ampiamente utilizzato in tutto il mondo, la prima fase dell’avvelenamento è stata avviata e sta procedendo senza intoppi, la fase successiva è la produzione o lo screening dei patogeni. La decisione su quali standard su cui basarsi per eseguire il passaggio successivo dipende fortemente sulle informazioni sul DNA e i dati sanitari di ciascun paese e di ogni razza, i quali sono particolarmente critici in questo momento. Il PCC sta accumulando rapidamente una grande quantità di dati attraverso il furto, l’hacking, l’investimento e l’acquisizione, ecc., e li analizza per trovare le differenze nelle infezioni di ciascuna razza umana, per poi aggiornare iterativamente i patogeni e finalmente attraverso l’uso di diversi agenti patogeni attaccare tutti gli individui. Questa è un’arma genetica davvero perfetta. A quel punto, il “vaccino” invece che un antidoto diventerà una vera e propria “pillola creatrice di cadaveri umani”. Come ha detto la dottoressa Yan Limeng, non è rimasto davvero molto tempo per l’umanità.

Traduzione originale:

Rapporto: Il PCC sta rubando le informazioni sul DNA dei cittadini americani

Fonte: Jordan Peer

Secondo un nuovo rapporto del direttore dell’intelligence nazionale, il PCC sta rubando dati sul DNA e dati medici dei cittadini americani.

Questo rapporto del Direttore del Centro di controspionaggio e sicurezza affermava che il PCC utilizzava illegalmente i dati delle cartelle cliniche statunitensi per ottenere il modello di identificazione del DNA della “maggioranza della popolazione statunitense”, che è PII. Secondo i rapporti, il PCC può utilizzare queste informazioni e prendere di mira gli americani.

Fonte: Justin Chin/Bloomberg

“La combinazione di PII rubate, informazioni sulla salute personale e grandi set di dati genomici raccolti dall’estero offre al PCC un’enorme opportunità di mirare con precisione a individui di governi stranieri, industrie private o altri settori per potenziale sorveglianza e manipolazione. il rapporto afferma che “questo tipo di set di dati non solo può aiutare il PCC a reclutare individui all’estero, ma può anche aiutare il PCC ad agire contro i dissidenti stranieri”.

Le autorità di Pechino estraggono i dati personali dei cittadini americani in vari modi, compresi gli attacchi informatici al governo federale. Nel 2014, il Partito comunista cinese ha effettuato un attacco hacker su larga scala contro l’Ufficio di gestione del personale della Casa Bianca e ha ottenuto informazioni personali di circa 21 milioni di americani. Una parte dei dati rubati include informazioni sulla revisione della sicurezza del personale del governo degli Stati Uniti.

Secondo un rapporto di dicembre del Washington Liberty Beacon, il governo degli Stati Uniti e una società di test genetici associata al PCC stanno cooperando in risposta all’epidemia, ed è possibile che dovranno divulgare una grande quantità di dati medici americani al PCC.

“La combinazione di PII rubate, informazioni sulla salute personale e grandi set di dati genomici raccolti dall’estero offre al PCC un’enorme opportunità di mirare con precisione a individui di governi stranieri, industrie private o altri settori per potenziale sorveglianza e manipolazione. il rapporto afferma che “questo tipo di set di dati non solo può aiutare il PCC a reclutare individui all’estero, ma può anche aiutare il PCC ad agire contro i dissidenti stranieri”.

Le autorità di Pechino estraggono i dati personali dei cittadini americani in vari modi, compresi gli attacchi informatici al governo federale. Nel 2014, il Partito comunista cinese ha effettuato un attacco hacker su larga scala contro l’Ufficio di gestione del personale della Casa Bianca e ha ottenuto informazioni personali di circa 21 milioni di americani. Una parte dei dati rubati include informazioni sulla revisione della sicurezza del personale del governo degli Stati Uniti.

Secondo un rapporto di dicembre del Washington Liberty Beacon, il governo degli Stati Uniti e una società di test genetici associata al PCC stanno cooperando in risposta all’epidemia, ed è possibile che dovranno divulgare una grande quantità di dati medici americani al PCC.

Fonte

Link Originale

+3
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments